Game Night – la recensione in anteprima

0
1216

Game Night è il nuovo film di John Francis Daley insieme a Jonathan Goldstein, freschi del recente successo di Spiderman-Homecoming. Questa commedia thriller un po’ dark sta stupendo il mondo ed ha già guadagnato ben oltre 100 milioni.

Tra gli attori protagonisti c’è la divertente coppia interpretata da Rachel McAdams e Jason Bateman, insieme a Kylie Chandler ed altri. Vi è anche un piccolo ruolo interpretato da  Michael C. Hall, il grande protagonista di Dexter e Six Feet Under.

Il gruppo di Max ed Annie è appassionato di giochi di gruppo. E’ proprio così che loro si sono conosciuti ed innamorati. Solitamente le giocate sono settimanali, organizzate insieme ad i loro migliori amici che non entrano però mai dall’entrata principale per paura del loro pazzo vicino di casa Gary, un poliziotto con un simpatico maltese.  Ma Max non è totalmente soddisfatto della loro vita, soprattutto quando viene a scoprire che tornerà in città il suo fratello, uomo di successo a livello lavorativo ed economico. Brooks, il fratello, torna e mostra con enfasi la sua ricchezza tramite la macchina preferita di Max ed una casa lussuosissima. Ma Brooks per questa serata di ritorno e per vantarsi ancora di più ha organizzato una “game night” davvero particolare e realistica, a tema omicidio e rapimento, che supererà tutte le loro solite partite. Solo che il gioco si trasformerà in una drammatica, ma ridicola, vicenda reale, condito da una lunga serie di risate.

Ed è proprio così che Game Night risulta essere un film davvero divertente, con un cast abbastanza talentuoso e parecchi plot twist che sorprendono. Si vede che parte senza definirsi in un solo genere, mischiando appunto commedia e thriller, e finisce per essere un film delizioso, soprattutto per dare l’iniziale l’impressione di non voler pretendere troppo (con il fine di risaltare ancora di più). Proprio il cast è da lodare perché riesce a generare un perfetto e realistico gruppo di amici, ognuno con i suoi difetti e qualità, forse esagerate come in certe caricature, che però aiutano di più lo spettatore ad avvicinarsi alla storia. E anche i temi, che sono accennati solo durante la trama, sono invece sottili e di grande intelligenza per una commedia di questo tipo: dal complesso di inferiorità di Max nei confronti di Brooks, alla esageratamente ostentata ricchezza di Brooks, al rapporto fra Annie e il marito, che dimostra molto nel rapporto uomo donna di questa coppia.

Risulta brillante sia per le sue qualità che per il panorama attuale che offre il settore cinematografico delle commedie, che risulta sterile e continuamente banale. Le solite commedie, basate su volgarità e sesso, spesso annoiano e questo è uno dei motivi per cui Game Night spicca per la sua freschezza. E il citazionismo qui diventa persino divertente, in una trama che strizza l’occhio alle pellicole più famose che stuzzicano la curiosità dello spettatore: dall’evidente rimando di trama a The Game fino al continuo scherzo con Denzel Washington.

La Mc Adams, insieme a Bateman, dimostra ancora una volta di essere spettacolarmente versatile e capace, e torna al cinema per mostrarci la sua simpatia e i suoi occhi espressivi in questo film.

Un film sorprendentemente simpatico, al quale non si può negare però l’esistenza di qualche problema di trama, che tra i vari plot twist finisce per confondere e risultare poco chiara. Eppure il bilanciamento risulta buono, fra la sua dose di ironia e commedia e di thriller e suspense. Sempre con una punta di sorriso però.

Arriva nelle sale italiane il 1 Maggio 2018 grazie alla Warner Bros, ecco il trailer:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here