I 15 migliori biopic della settima arte

Condividi l'articolo

I 15 migliori biopic della settima arte

Man on the Moon di Milos Forman (1999)

I 15 migliori biopic della settima arte

La pellicola ci mostra la vita del famoso cabarettista Andy Kaufman. L’uomo riesce ad essere notato dai produttori giusti grazie al suo debutto in televisione, procurato grazie all’incontro con George Shapiro. Il comico è decisamente un personaggio fuori da ogni schema, pronto a sorprendere sempre il suo pubblico. A volte non in modo positivo. Una personalità provocatoria, resa perfettamente dalle doti attoriali di Jim Carrey, ovviamente nella parte del protagonista, perfetto per il ruolo dato il suo passato da comico. La sua mimica facciale e le sue capacità di imitare sono note a tutti, e vengono sottolineate in Man on the Moon. Anche il lavoro del doppiaggio italiano è ben fatto, rendendo al meglio gli sketch di Kaufman. Oltre a Jim Carrey nel cast troviamo: Danny DeVito, Courtney Love, Paul Giamatti, Vincent Schiavelli. All’interno del film è presente anche un cameo di David Letterman, nella parte di se stesso, in un frammento del suo show. Il film ha vinto l’Orso d’Argento al Festival di Berlino per il miglior regista. Un film unico per rappresentare una vita altrettanto unica.

The Aviator di Martin Scorsese (2004)

I 15 migliori biopic della settima arte

Ritorna Martin Scorsese con un altro dei suoi lavori. The Aviator racconta la vita di Howard Hughes, imprenditore, regista, aviatore e produttore cinematografico statunitense. Nel ruolo di Howard troviamo Leonardo Di Caprio, con capelli più scuri, che interpreta Hughes magistralmente. Osserviamo nel film i vari progetti dell’uomo nella sua vita sontuosa: la sua grande passione per gli aeroplani, l’avvicinarsi alla regia, il fiuto per gli affari ed il triste epilogo che mette in scena le crisi della sua mente, nello specifico di un disturbo ossessivo-compulsivo nei confronti dello sporco e dei batteri, che crescendo sempre più porta Hughes a perdere la sanità mentale. Tutto questo è rappresentato da Di Caprio come se fosse la vera vita dell’attore, ancora una volta è chiaro che Scorsese sa dirigere con sapienza il suo cast. Cast composto anche da: Cate Blanchett, Gwen Stefani, Kate Beckinsale, John C. Reilly e Alec Baldwin. Indimenticabile la sequenza dove Hughes gira una scena con degli aerei, ed il sottofondo è la Toccata e Fuga in D minore di Bach.

LEGGI ANCHE:  Jim Carrey saluta Melania Trump: "Spero che i soldi del divorzio ti bastino"