I 10 migliori Personaggi de L’Attacco dei Giganti: la Classifica [LISTA]

Siete d'accordo con la nostra classifica?

Condividi l'articolo

I Migliori personaggi de L’Attacco dei Giganti: la classifica

6 – Historia Reiss

Questo è il personaggio che ci ha suscitato maggior tenerezza rispetto a tutti gli altri. Timida ed estremamente gentile, Historia ha avuto un passato difficile non essendo stata riconosciuta da suo padre, Rod Reiss, ed essendo stata perennemente odiata dalla madre.

Il suo desiderio di essere amata l’ha portata più volte a tentare di suicidio, sventati prontamente dalla sua amica Ymir, perfetto contraltare del personaggio.

Durante le fasi finali della terza stagione e dopo l’abbandono di Ymir, Historia inizia piano piano a credere in sé stessa, sviluppando una grande forza d’animo che la porterà a sfidare suo padre, assumere il ruolo di regina e addirittura arriverà a dare un pugno al soldato più forte dell’umanità, Levi, seppur in maniera scherzosa.

5 – Reiner Braun

Forse il personaggio più complesso della serie. Reiner ci viene presentato come un individuo passionale con un forte senso del dovere. Prende molto sul serio il suo ruolo di soldato, incoraggiando gli altri a fare lo stesso, mostrando di possedere un animo gentile e altruista, mettendo al primo posto il prossimo anche se ciò ha comportato accollarsi le fatiche altrui. Tuttavia, dietro questo stoicismo, si nasconde un animo pieno di sensi di colpa che gli ha causato seri problemi emotivi e mentali, tanto da sopprimere i ricordi delle sue azioni passate durante la sua infiltrazione come recluta.

Interessante diviene la differenziazione tra “soldato” e “guerriero” come se il primo avesse connotazioni positive e rappresenti ciò che Reiner vorrebbe essere mentre, dall’altro, una connotazione più fatalista, sporca e disonesta che rappresenta la visione di sé stesso.

4 – Armin Arlert

Personaggio che incarna più di tutti il concetto di speranza, Armin è sempre stato affascinato dal mondo oltre le Mura, interesse che ha trasmesso anche al suo migliore amico, Eren ma venendo, al tempo stesso, tacciato come eretico dai bambini locali.

Nonostante la sua lealtà e gentilezza, ha dimostrato di essere orgoglioso e dalla grande capacità analitica, riuscendo a capire la situazione e ad agire di conseguenza. Questa attitudine, assieme al suo spiccato acume e alla sua capacità di pensare fuori dagli schemi, lo rendono un ottimo stratega, tanto da sostituire Erwin Smith.

Armin ha mostrato di avere a cuore il futuro dell’umanità, pensando sempre a come possa cambiare le cose per un futuro migliore, arrivando a mettere la sua stessa vita in gioco.

1
2
3
Estroverso, curioso e sognatore. Nato nel 1991, scrivo di pop filosofia cercando, nel mio piccolo, di farvi appassionare. Ahimè, ho una dipendenza da cioccolata!