Richard Swift, morto a 41 anni il produttore e bassista dei Black Keys

richard swift
Condividi l'articolo

Morto nella clinica dove era ricoverato il musicista e produttore indie Richard Swift. Dal 2014 collaborava con i Black Keys

E’ morto a 41 anni Richard Swift, al termine di una lunga lotta contro una malattia di non specificata natura. La notizia è stata data divulgata questo pomeriggio dall’amico e musicista Dan Auerbach, con cui aveva collaborato nella band indie rock The Arcs. “Oggi il mondo ha perso uno dei musicisti più talentuosi che abbia mai conosciuto” ha scritto Auerbach su Instagram (il post è sotto). “Ora ha raggiunto sua Madre e sua Sorella. Mi mancherai amico mio“.
Richard Swift era ricoverato da diverse settimane in una clinica di Tacoma, Stato di Washington. Una raccolta fondi per coprire le spese mediche era già stata lanciata. La sua condizione era già da tempo stata giudicata in pericolo di vita.

Richard Swift, nato in California nel 1977, era conosciuto e stimato nell’ambiente musicale americano come produttore e polistrumentista. Tra i fondatori dei The Shins e i The Arcs, ha prodotto svariati nomi del circuito alternative (da segnalare Laetitia Sasier e Mynabirds). Negli ultimi anni si era unito ai Black Keys come bassista nei live della band.

LEGGI ANCHE:  Patrick Carney dei Black Keys è tornato con una nuova band: i Sad Planets