Ozzy Osbourne: quando sotto acido conversò per un’ora… con un cavallo

Ozzy Osbourne
Ozzy Osbourne. Credits: Jimmy Kimmel Live / YouTube
Condividi l'articolo

Signore e signori, semplicemente Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne, lo sappiamo (e lo diciamo con tutta la simpatia dell’universo) non è mai stato completamente a posto con la testa. Forse un po’ il segreto del suo successo, coadiuvato tragicamente dalla gran quantità (e varietà) di droghe che in cinque decadi di attività è arrivato ad assumere.

E una particolare esperienza con l’acido lisergico, che rivela oggi a 73 anni di età e con il morbo di Parkinson, è in tal senso particolarmente illuminante. Ozzy infatti racconta: “A quel tempo [negli anni ’70] la gente si premurava molto di allungare i tuoi drink con l’acido. E a me non importava. Mi ingoiavo quantità di pasticche in un colpo”.

“E la fine di tutto ciò arrivò quando tornammo indietro in Gran Bretagna. Avevo preso dieci pasticche di acido e poi me n’ero andato a fare una passeggiata in un campo. Ed è finita che sono rimasto lì a conversare con questo cavallo per circa un’ora. Alla fine il cavallo si è girato e mi ha detto di andarmene a fanculo. E quello per me è stato abbastanza”.

LEGGI ANCHE:  Ozzy Osbourne: nel nuovo disco Foo Fighters, Metallica e RHCP

Geezer Butler, bassista storico dei Sabbath, aggiunge una parte di racconto: “Siamo andati in California, ed eravamo a casa di questa tipa, questa grande casa sulla spiaggia. E lei ci dà questa cosa, psilocibina. Non l’avevo mai sentita, non sapevo che fosse un altro nome per l’acido. L’ho presa e basta. Ozzy è andato a fare una nuotata nell’oceano, o almeno così credeva: era ancora sulla spiaggia“.

Fonte: Daily Star

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente