Coronavirus: Tom Hanks offre il suo sangue per la ricerca sul vaccino

In un'intervista radiofonica, Tom Hanks ha dichiarato di aver offerto il suo sangue come aiuto alla ricerca del vaccino contro il Coronavirus

Tom Hanks
Condividi l'articolo

Tom Hanks è una delle grandi stelle hollywoodiane ad essersi ammalato, insieme alla moglie Rita Wilson, di Coronavirus mentre si trovava in Australia per girare il biopic dedicato ad Elvis. Tuttavia, fortunatamente, l’attore premio Oscar per Forrest Gump è anche una di quelle persone che è riuscita a sconfiggere il COVID-19. Proprio per questo motivo Hanks ha deciso di offrire il proprio sangue alla ricerca, per aiutare a trovare un vaccino contro il virus. A rivelarlo è stato lui stesso durante un’intervista radiofonica con NPR, una delle più importanti d’America.

Molte delle domande che ci poniamo sono tipo “Cosa facciamo adesso? C’è qualcosa che possiamo fare? “E, in effetti, abbiamo appena scoperto che trasportiamo gli anticorpi. Allora ci siamo avvicinati e abbiamo detto “Vuoi il nostro sangue? Possiamo dare il plasma?” Lo daremo ora ai luoghi che lavorano su quello che vorrei chiamare l'”Hank-ccine”

Tom Hanks, che in questo periodo di convalescenza ha anche trovato il tempo per aiutare un piccolo fan bullizzato a causa del suo nome, aveva dichiarato anche che lui aveva avuto una forma leggera di virus e che invece sua moglie se l’era vista peggio.

LEGGI ANCHE:  Harry Potter, la maratona arriva su Italia 1: ecco i dettagli

Rita ha attraversato un periodo più difficile di me. Aveva una febbre molto più alta. Aveva perso il senso del gusto e dell’olfatto. Non ha avuto alcuna gioia dal cibo per circa tre settimane

Cosa ne pensate di queste parole di Tom Hanks? Potrà aiutare il suo sangue?

Scriveteci cosa ne pensate e come sempre per ogni aggiornamento continuate a seguirci su laScimmiapensa.com!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.