Box Office Italia, vincono Polanski e Albanese

I primi grandi titoli natalizi cominciano a spianare la strada del Box Office Italia in vista delle feste. Ottimi in tal senso i risultati di due film molto difficili da piazzare, se paragonati ai classici prodotti per famiglie di fine novembre. La commedia italiana non brilla, e questo è un dato; nonostante ciò, Cetto C’è prosegue con successo in scia ai buoni dati di Alessandro Siani, riportando ossigeno alle sale con 2,4 milioni di debutto. Altrettanto complicata (almeno apparentemente) la situazione di Roman Polanski, e del suo L’Ufficiale e La Spia, che pure risponde bene a sua volta con 1.2 milioni. Ancora una volta, scandali e propositi di boicottaggio dimostrano di esistere solamente nelle pagine social degli uffici stampa.

Le due new entry guidano le file del Box Office Italia, che prosegue al traino di una serie di titoli importanti. Se Le Mans perde parzialmente quota, ne riconquista il piccolo caso Hustlers; discrete le uscite di Countdown e dell’evento dedicato ai Depeche Mode, mentre si conferma ancora il piccolo trionfo di Parasite, strenuamente in top ten. Dalla prossima settimane, Woody Allen aprirà ufficialmente la stagione di dicembre.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 25 novembre:

  1. CETTO C’E’, SENZADUBBIAMENTE WE: 2.479.936 euro TOT: 2.479.936;
    SPETT: 360.111; SALE: 609; SETT: 1
    Ottimo avvio e altrettanto buone previsioni a lungo termine. Antonio Albanese risponde la sua vecchia maschera degli anni del berlusconismo, la aggiorna quanto basta e la ripropone a sette anni dall’ultimo film. Il cinema italiano è crollato, ma i numeri del comico restano in linea.
  2. L’UFFICIALE E LA SPIA WE: 1.215.362 euro TOT: 1.215.362;
    SPETT: 185.364; SALE: 420; SETT: 1
    Distribuzione da grande evento e risposta di pubblico altrettanto importante per il J’Accuse polanskiano. Dopo l’eccezionale debutto in Francia della scorsa settimana, anche l’Italia risponde presente: il grande esilio del regista polacco è solo teorico.
  3. LE MANS ’66 WE: 734.872 euro TOT: 2.326.932;
    SPETT: 103.336; SALE: 430; SETT: 2
    Ci si aspettava forse qualcosa di più dal film di James Mangold, ma i due milioni in due settimane del bottino restano un giusto compromesso. Il trionfo di Rush fu altra cosa, ma Le Mans può puntare a ridurre il gap.
  4. LE RAGAZZE DI WALL STREET WE: 577.263 euro; TOT: 4.008.120;
    SPETT: 81.436; SALE: 286; SETT: 4
    Ancora ottimo il film con JLo, che procede senza crolli e super i quattro milioni. Grasso che cola, visto il genere e i tempi. Potrebbe protrarsi in sala in caso di corsa all’Oscar confermata.
  5. COUNTDOWN WE: 385.254 euro; TOT: 385.254;
    SPETT: 54.786 ; SALE: 228; SETT: 1
    Media non esaltante, ma dati tutto sommato accettabili vista la grande concorrenza ai piani alti. Da valutare la tenuta a lungo termine.
  6. LA FAMIGLIA ADDAMS WE: 379.466 euro TOT: 6.236.153;
    SPETT: 59.815; SALE: 293; SETT: 4
    Approfitta dell’assenza di animazione in sala La Famiglia Addams, che ha ormai da tempo sforato il periodo di Halloween designato. Numeri al di sopra delle più rosee previsioni.
  7. DEPECHE MODE: SPIRITS IN THE FOREST WE: 325.788 euro TOT: 325.788;
    SPETT: 22.507; SALE: 216; SETT: 1
    Classico evento a tema musicale spalmato su tre giorni di livello. Il format è ormai una certezza, sarà ripetuto presto.
  8. SONO SOLO FANTASMI WE: 305.527 euro; TOT: 1.282.932;
    SPETT: 47.481 ; SALE: 372; SETT: 3
    Avventura relativamente sperimentale per De Sica e i suoi, che infatti evita la finestra di Natale e sonda il terreno a novembre. Considerato il prodotto ibrido, la risposta è ampiamente sufficiente.
  9. PARASITE WE: 295.915 euro; TOT: 1.393.669;
    SPETT: 51.882; SALE: 159; SETT: 3
    Distribuzione esemplare per Bong Joon-ho, lanciato di nascosto e tenuto in sala tre settimane senza cedere un posto. La media è sempre alta, può puntare anche più un alto.
  10. IL GIORNO PIù BELLO DEL MONDO WE: 290.668 euro; TOT: 6.178.733;
    SPETT: 46.472; SALE: 159; SETT: 4
    Non raggiungerà i numeri dei precedenti film del comico napoletano, ma con quasi sette milioni complessivi Il Giorno Più Bello del Mondo sarà con ogni probabilità l’incasso italiano dell’anno. Prima dei titoli natalizi.
    fonte: cinetel