Le 10 migliore sparatorie della storia del cinema

Scarface, di Brian de Palma (1983)

“Avanti! Coraggio! E allora? Adesso vi basta? Eh? Brutti finocchi bastardi! Volete eliminarmi? Vi ci vuole tutto l’esercito per eliminarmi! Avete sentito? Io vi spedisco tutti quanti all’inferno! Coraggio, vieni qui! Con chi vi credete di fare la guerra? Io sono Tony Montana! State facendo la guerra a me? Fate la guerra al numero uno! Sto ancora in piedi, no?! Coraggio, me ne sbatto delle vostre pallottole! Avanti, continuate a sparare, avanti! Continuate a spararmi! Me ne sbatto delle vostre pallottole!”
Basterebbe l’ultima scena per descrivere il film di Brian de Palma del 1983, remake del film omonimo del ’32 diretto da Howard Hawks. La scena della sparatoria finale nella villa di Tony Montana, passata alla storia per ovvi motivi, cult ed iconica. Girata magistralmente in un crescendo di tensione emotiva nella quale è coinvolta lo spettatore. “Scarface” viene trivellato di colpi durante un agguato da parte del suo ex-socio in affari Sosa.

 

Matrix, di fratelli Wachowski (1990)

I fratelli Wachowski hanno riscritto le regole del genere della fantascienza, creando un futuro distopico in cui le macchine hanno preso il controllo del pianeta, intrappolando l’umanità in una realtà virtuale chiamata Matrix. Neo, il cosiddetto eletto, viene risvegliato da Morpheus che lo ritiene in grado di liberare gli umani schiavi. Neo dapprima titubante, si lascia convincere liberando, nella realtà virtuale, il suo pieno potenziale. Per liberare Morpheus, catturarti dagli agenti, Neo si reca in un palazzo governativo, dove si scontrerà insieme a Trinity, con le truppe di stanza. I Wachowski ricreano una sparatoria mozzafiato e allucinante in cui volano pallottole, buttando a terrà un’intera ala.