10 film d’animazione giapponese incantevoli

0
100328

Da sempre il Giappone ha dato grande spazio all’animazione. I più famosi cartoni animati provengono da questa piccola isola. Ma non solo per bambini e ragazzi, oggi ormai l’animazione ha raggiunto un livello tale da non invidiare nulla ad un film. Vediamo allora 10 lungometraggi insieme di origine nipponica.

1) Perfect Blue di Satoshi Kon (1997)

Mima è una cantante affermata, componente di un di un trio musicale chiamato CHAM. La ragazza però è insoddisfatta della vita che conduce e decide di abbandonare il gruppo. Prova invece una nuova carriera: l’attrice. Un giorno, navigando in rete, scopre che esiste un sito (Mima’s Room) in cui vengono postati tutti gli avvenimenti della sua giornata. Si rende conto che c’è qualcuno che la spia, ma gli episodi non finiranno qua. Il film è tratto da un romanzo omonimo di Yoshikazu Takeuchi. Perfect Blue è divenuto famoso soprattutto per l’originalità della messa in scena, essendo un thriller psicologico. In quegli anni sicuramente una scelta azzardata e unica per un film animato, oltretutto è anche l’esordio del regista Kon.

‘A nessuno importa più di te’

2) Akira di Katsuhiro Otomo (1988)

La Terza Guerra Mondiale ha distrutto Tokyo. Siamo nel 2029 nella Neo Tokyo e la città è devastata e in preda ai disordini. Kaneda è un giovane ragazzo appassionato di moto, con i suoi amici Kaisuge, Testuo e Yamagata gira la città. Una notte, in seguito ad uno scontro con una banda rivale, i ragazzi si imbattono in uno strano bambino e Tetsuo viene arrestato dall’esercito. Il ragazzo viene portato in una struttura dove avviene qualcosa di sospetto. Intanto i suoi amici lo stanno cercando, preoccupati per la sua salute. Scopriranno che Tetsuo non è più quello di un tempo, e il legame con lo strano bambino. Il film è tratto dall’omonimo manga ed ha ricevuto subito grande successo in Giappone, con incassi inusuali per un film d’animazione. In particolare Akira si distingue per la cura nelle ambientazioni e l’ottimo lavoro nelle scene di inseguimenti e azione. Un universo distopico è creato con sapienza dai disegni di Otomo, uno dei primi ad utilizzare la CGI nell’animazione. Imperdibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here