Oscar Isaac: i suoi 5 migliori film, da Agorà a Il Risveglio della Forza

Il 9 marzo 1979 nasce in Guatemala Oscar Isaac, attore che lentamente si è riuscito a fare spazio nel mondo del cinema hollywoodiano partendo da piccoli ruoli diretti da Steven Soderbergh o Ridley Scott fino a raggiungere la consacrazione con i Fratelli Coen e la fama con la saga di Star Wars e l’ultimo Il Risveglio della Forza. In occasione del suo compleanno, noi della Scimmia vogliamo festeggiare questo attore ricordando le sue interpretazioni e stilando una classifica dei suoi migliori film.

5 – Agorà di Alejandro Amenàbar

In un’Alessandria d’Egitto del IV secolo d.C il Cristianesimo mal tollera la persistenza dei culti pagani in città, compiendo contro essi numerose e gravi persecuzioni.
In questo difficile ambiente politico, la giovane filosofa e scienziata Ipazia – interpretata da Rachel Weisz – trova la protezione del suo allievo Oreste, il cui volto è stato affidato proprio a Oscar Isaac – ora diventato prefetto ed elemento chiave della conciliazione cittadina, mentre lei cerca di sfidare le credenze comuni scoprendo la vera natura dei movimenti celesti. Con quasi dodici secoli di anticipo, Ipazia rivela così la falsità del sistema tolemaico (per cui il Sole girerebbe intorno alla Terra) e la regolarità delle orbite ellittiche scoperta da Keplero, cercando di farsi valere come donna e di sopravvivere al contempo secondo la propria religiosità pagana.
In Agorà, la forza delle proprie convinzioni diventa un tema che prescinde le favole giovanili e si intromette in un contesto più ampio, cercando di sfidare il potere e la crudeltà dell’ignoranza – aspetti che spesso si sposano perfettamente tra loro.
Sotto la regia di Amenàbar Oscar Isaac ottiene qui il suo primo ruolo di rilievo, dopo quella serie di piccole importanti parti minori che avevano dato inizio alla sua carriera, mostrandosi al pubblico non solo come uomo d’azione, ma anche come attore di parole e sentimenti.